Gli scienziati bloccano il cancro al seno …

Gli scienziati bloccano il cancro al seno ...

da organizzazioni di ricerca

Anche nelle prime fasi del cancro al seno, cellule tumorali possono migrare verso il midollo osseo. Lì, si può rimanere inerti e causare anni di ricaduta dopo. scienziati Duke sanitari hanno scoperto modi per bloccare quel meccanismo.

Credit: Alisa Weigandt per Duke Salute

Anche nelle prime fasi del cancro al seno, cellule tumorali possono migrare verso il midollo osseo. Lì, si può rimanere inerti e causare anni di ricaduta dopo. scienziati Duke sanitari hanno scoperto modi per bloccare quel meccanismo.

Credit: Alisa Weigandt per Duke Salute

Gli scienziati del Duke Cancer Institute hanno identificato una chiave molecolare che le cellule del cancro al seno usano per invadere il midollo osseo in topi, dove possono essere protetti da chemioterapia o terapie ormonali che potrebbero altrimenti li sradicare.

I risultati forniscono informazioni in una delle tendenze più devastanti di alcuni tumori al seno – la possibilità di tornare dopo apparentemente essere vinti. I ricercatori sperano che i risultati, se replicata in ulteriori test sugli animali e umani, potrebbe eventualmente portare a nuove terapie per il trattamento del cancro al seno.

"Gli studi clinici hanno scoperto che il cancro al seno può essere preso in tempo e trattata, ed i pazienti possono avere alcun segno di malattia," ha detto Dorothy A. Sipkins, M.D. Ph.D. professore associato nella divisione di neoplasie ematologiche e terapia cellulare alla Duke. "E poi cinque, 10 o anche 15 anni dopo, un paziente può ricaduta. Più spesso, il sito del tumore metastatizzato è nell’osso."

In un articolo pubblicato online il 25 maggio 2016 in Science Translational Medicine. i ricercatori descrivono come le cellule di tumori al seno che sono ormone vagare positivo per il recettore attraverso il sangue e nei tessuti dei topi. Sono a caccia di specifici vasi sanguigni nel midollo osseo che contengono la molecola E-selectina. Con i loro molecolari – molecole sulla loro superficie che si legano a E-selectina – le cellule tumorali entrano nel tessuto spugnoso all’interno delle ossa, spesso situata in sospeso per anni.

Nei pazienti umani, queste cellule dormienti possono risorgere dopo e creare metastatico recidiva del cancro, per la quale non esiste una cura, ha detto Sipkins, che è autore maggiore della carta. Le biopsie di midollo osseo in pazienti con cancro al seno umano hanno dimostrato che anche nelle primissime fasi del cancro, le cellule tumorali in roaming, o micrometastasi, stanno facendo la loro uscita del seno e nel midollo osseo, Sipkins detto.

"Ora sappiamo come stanno ottenendo in," lei disse. "Abbiamo anche individuato un importante meccanismo che permette loro di rimanere ancorato nel midollo osseo. Nel topo, i nostri risultati potrebbero offrire nuove strategie per intervenire a livello molecolare prima che le cellule dormienti possono prendere piede e causare una ricaduta."

Una strategia è trovare un modo per inibire E-selectina, che potrebbe limitare la capacità del cancro di viaggiare nell’osso e risorgere come il cancro metastatico, ha detto. Gli scienziati hanno usato un inibitore E-selectina chiamato GMI-1271, che è attualmente in studi clinici sull’uomo. Hanno trovato il composto ha impedito con successo le cellule del cancro al seno di entrare nel midollo osseo in topi.

Perché metastasi microscopiche possono diffondersi al midollo osseo prima che i pazienti sono anche con diagnosi di cancro al seno, i ricercatori hanno anche testato una strategia che sembra dare il cellule tumorali del seno dormienti fuori dalla loro casa sicura nel midollo osseo e di nuovo in circolazione. Hanno dato i topi plerixafor, un agente utilizzato in donatori di midollo osseo umane per spingere le cellule staminali nel flusso sanguigno per la raccolta.

Il farmaco è stato in grado di forzare cellule tumorali del seno dormienti dal tessuto osseo nella circolazione sanguigna. I ricercatori ipotizzano che il lavaggio queste cellule tumorali dormienti di nuovo nel flusso sanguigno potrebbe dare il sistema immunitario, la chemioterapia o terapia ormonale un’altra opportunità a loro uccidere, Sipkins detto. Lei e colleghi sperano di approfondire questo approccio.

  1. T. T. Prezzo, M. L. Burness, A. Sivan, M. J. Warner, R. Cheng, C. H. Lee, L. Olivere, K. Comatas, J. Magnani, H. Kim Lyerly, Q. Cheng, C. M. McCall, D. A. Sipkins. Dormienti micrometastasi cancro al seno risiedono in specifiche nicchie del midollo osseo che ne regolano il transito da e verso l’osso. Science Translational Medicine. 2016; 8 (340): 340ra73 DOI: 10.1126 / scitranslmed.aad4059

Duke University Medical Center. "Gli scienziati bloccano le cellule del cancro al seno da nascondersi nelle ossa." ScienceDaily. ScienceDaily, 25 maggio 2016. lt; www.sciencedaily.com/releases/2016/05/160525161344.htmgt ;.

Duke University Medical Center. (2016, 25 maggio). Gli scienziati bloccano le cellule del cancro al seno da nascondersi nelle ossa. ScienceDaily. Estratto 11 Settembre 2016 da www.sciencedaily.com/releases/2016/05/160525161344.htm

Duke University Medical Center. "Gli scienziati bloccano le cellule del cancro al seno da nascondersi nelle ossa." ScienceDaily. www.sciencedaily.com/releases/2016/05/160525161344.htm (accessibile 11 settembre, 2016).

Fermare la diffusione del cancro al seno: Maggio Trattamento Advance Percorso di recente scoperta

Related posts