Probiotici e Medical Nutrition …

Probiotici e Medical Nutrition ...

Astratto

parole chiave: probiotici, terapia medica nutrizionale, la dieta, le malattie

PROBIOTICI E SALUTE

I probiotici sono microrganismi non patogeni (lieviti o batteri, in particolare batteri lattici) in alimenti che possono esercitare un’influenza positiva sulla salute padroni di casa. 1 La teoria è che i microrganismi vivi all’interno alimento o in forma di integratore migliorare l’equilibrio microbico del tratto intestinale. 2 I probiotici più comunemente consumata sono fermentati prodotti lattiero-caseari come lo yogurt e il latticello. La terapia probiotici non è una nuova idea; risale quasi 100 anni di Elie Metchnikoff, che ha suggerito che i contadini bulgari vivevano vive più a causa del loro consumo di yogurt. Nel 1930, un medico giapponese, Minoru Shirota, ha suggerito che il giusto mix di batteri nell’intestino potrebbe prevenire le malattie. zuppa di miso, a base di pasta di soia fermentata, è un punto fermo della dieta di Okinawa.

STUDI supplementazione PROBIOTICI

Gli studi dimostrano che il consumo di probiotici commerciale spesso aumenta microflora intestinale specifici, ma di solito non conta totale di batteri che si trovano nell’intestino. È evidente anche nella maggior parte dei casi di ricerca riferito che specifici batteri non aumentano meno soggetti consumano molto alti dosaggi di probiotici in forma di integratori, non quelli naturalmente presenti negli alimenti.

SOPRAVVIVENZA della microflora GASTROINTESTINALE

Comunemente usato batterica ceppi probiotici per scopi

USO PROBIOTICO IN CONDIZIONI MEDICHE

Anche se i probiotici sono vitali, alcune condizioni mediche e le loro relazioni con i probiotici sono molto controverso. La loro possibile impatto sulla salute gastrointestinale è appena comincia ad essere compreso, e si deve ricordare che esistono più variabili, insieme alla possibilità di remissione causa di fattori ignoti. Quello che segue è una breve rassegna dei possibili effetti benefici dei probiotici sulla diarrea, gastroenterite, sindrome del colon irritabile, malattia infiammatoria intestinale (malattia di Crohn e la colite ulcerosa), il cancro, il sistema immunitario, la digestione del lattosio, allergie infantili, il fallimento a prosperare , iperlipidemia, malattie epatiche, Helicobacter pylori infezioni, infezioni del tratto genito-urinario, e altre condizioni mediche (Tabella 2). 20

Possibili benefici probiotici (adattati da Goldin 20)

DIARREA

Trials clinici che dimostrano significativi effetti terapeutici dei probiotici nella prevenzione della diarrea associata agli antibiotici (da Marteau et al. 1)

Clinical Trials di probiotici usato per prevenire diarrea del viaggiatore (da Marteau et al. 1)

La gamma di cause di infezioni intestinali che causano la diarrea variano notevolmente. Alcuni dei possibili patogeni includono Shigella, Salmonella, Campylobacter, Colostridium difficile, rotavirus, enterotossigeni Escherichia coli, e Helicobacter pylori. 1. 25 L’infezione da rotavirus è la causa più comune di diarrea grave nei bambini, e la terapia probiotica (Lactobacillus GG ) Ha dimostrato di essere efficace nel ridurre la durata delle infezioni da rotavirus enteriti. 26 Una meta-analisi ha suggerito che Lactobacillus è un trattamento efficace per i bambini con diarrea infettiva acuta. 27

GASTROENTERITE

Infiammazione della mucosa dell’intestino, o gastroenterite, è la principale causa di diarrea acuta, che generalmente dura pochi giorni. 1 L’infiammazione può derivare da agenti patogeni virali, batteri patogeni o parassiti; nei bambini, tuttavia, deriva solitamente da infezione da rotavirus. terapia di reidratazione orale è la terapia più comune, ma non riduce la durata della diarrea. 1. 3. 25 Diversi controllati, studi randomizzati hanno mostrato una riduzione della durata della diarrea da rotavirus-associati e gastroenterite nei bambini con l’uso di probiotici, in particolare con L. rhamnosus GG (Tabella 5). 1. 25 Inoltre, diversi studi non randomizzati hanno indicato un effetto preventivo di alcuni prodotti fermentati sulla incidenza della diarrea nei bambini. 33. 34 I risultati degli studi di gastroenterite adulti con probiotici sono stati meno significativi. 1

Clinical Trials su neonati rappresentazione significativa terapeutici Effetti di probiotici utilizzati in acuta gastroenterite (da Marteau et al. 1)

SINDROME DELL’INTESTINO IRRITABILE

MALATTIA INFIAMMATORIA INTESTINALE

CANCRO

Miglioramento del sistema immunitario

MIGLIORATA digestione del lattosio

ALLERGIE INFANTILI

MANCATA-TO-THRIVE

Alcuni studi sull’uso dei POI e fallimento-a-prosperano sono stati completati, ma risalgono alla metà degli anni 1960. Glaser et al. 84 ha riferito che 12 neonati pretermine consumati POI e prosperato così come altri neonati prematuri (di peso e di dimensioni comparabili). Un caso di studio di un neonato prematuro fallimento a crescere del peso di 1500 grammi notato che il bambino era su varie formule ma ha guadagnato solo 100 grammi in 54 giorni. I neonati risultati dei test sono stati tutti negativi, tra cui i raggi X gastrointestinali, elettroliti sudore, test di utilizzo dei carboidrati, e test ematochimici. Ha risposto positivamente quando previsto poi ed è stato in grado di mantenere un peso sano (2250 a 2500 grammi). Gli autori riportano quindi che poi possa essere tranquillamente consigliato come alimento per ogni bambino molto piccolo, ma alcuni medici discussione perché non è sterilizzato. 84 Questi studi sono verificate anche più di 50 anni fa, e le raccomandazioni per la futura ricerca probiotico dovrebbe includere studi con insufficienza-to-prosperare neonati.

HYPERLIPIDIMIA

le malattie epatiche

I probiotici possono anche essere efficace nel trattamento della steatosi epatica non alcolica (NAFLD). Li et al. 98 hanno studiato gli effetti di VSL # 3 su 48 ob / ob topo con NAFLD. I risultati sono stati una migliore istologia epatica, diminuzione del contenuto totale di acidi grassi del fegato, e livelli sierici di ALT ridotti.

HELICOBACTER PYLORI INFEZIONI

Infezioni del tratto genito-urinario

Altri possibili usi dei probiotici

CONCLUSIONE

Ringraziamenti

Riferimenti

1. Marteau PR, de Vrese M, Cellier CJ, Schrezenmeir J. protezione dalle malattie gastrointestinali con l’uso di probiotici. Am J Clin Nutr. 2001; 73 (suppl 2): ​​430S-436S. [PubMed]

3. Gismondo MR, Drago L, Lombardi A. Rassegna di probiotici disponibili per modificare la flora gastrointestinale. Int J Agents Antimicrob. 1999; 12: 287-292. [PubMed]

4. Salminen S, Isolauri E, Onnela T. microflora intestinale in stati normali e disordinati. Chemioterapia. 1995; 41 (suppl 1): 5-15. [PubMed]

7. cibo Bengmark S. colon: pre e probiotici. Am J Gastroenterol. 2000; 95 (suppl 2): ​​S5-S7. [PubMed]

8. de Roos NM, Katan MB. Effetti di batteri probiotici sulla diarrea, metabolismo dei lipidi, e carcinogenesi: una rassegna di articoli pubblicati tra il 1988 e il 1998. Am J Clin Nutr. 2000; 71: 405-411. [PubMed]

9. Batt RM, Rutgers HC, Sancak AA. batteri enterici: amico o nemico? J Piccolo Anim Pract. 1996; 37: 261-267. [PubMed]

11. Benno Y, Mitsuoka T. impatto della Bifidobacterium longum sulla microflora fecale umano. Microbiol Immunol. 1992; 36: 683-694. [PubMed]

12. Ling WH, Korpela R, Mykkanen H, Salminen S, Hanninen O. Lactobacillus supplementazione ceppo GG diminuisce attività enzimatiche idrolitica e riduttive del colon in soggetti sani adulti di sesso femminile. J Nutr. 1994; 124: 18-23. [PubMed]

13. Pahwa A, Mathur BN. La valutazione di un bifidus contenente latte artificiale. Seconda parte. L’impianto di Bifidobacterium bifidum. Indiana J Sci Dairy. 1987; 40: 364-367.

14. Langhendries JP, Detry J, Van Hees J, et al. Effetto di un latte artificiale fermentato contenente bifidobatteri vitali sulla composizione della flora fecale e pH dei bambini sani a termine. J Pediatr Gastroenterol Nutr. 1995; 21: 177-181. [PubMed]

15. Marteau P, Minekus M, Havenaar R, Huis Int Veld JH. La sopravvivenza dei batteri lattici in un modello dinamico dello stomaco e dell’intestino tenue: convalida e gli effetti della bile. J Sci Dairy. 1997; 80: 1031-1037. [PubMed]

16. Pochart P, P Marteau, Bouhnik Y, Goderel io, Bourlioux P, Rambaud JC. La sopravvivenza dei bifidobatteri ingerito attraverso il latte fermentato durante il loro passaggio attraverso il piccolo intestino umano: uno studio in vivo mediante perfusione intestinale. Am J Clin Nutr. 1992; 55: 78-80. [PubMed]

17. Heller KJ. batteri probiotici negli alimenti fermentati: caratteristiche del prodotto e gli organismi di avviamento. Am J Clin Nutr. 2001; 73 (suppl 2): ​​374S-379S. [PubMed]

18. Holzapfel WH, Haberer P, R Geisen, Bjorkroth J, Schillinger U. Tassonomia e caratteristiche importanti di microrganismi probiotici negli alimenti e la nutrizione. Am J Clin Nutr. 2001; 73 (suppl 2): ​​365s-373S. [PubMed]

19. Elmer GW, Surawicz CM, McFarland LV. agenti bio-terapeutica: una modalità trascurata per il trattamento e la prevenzione di infezioni intestinali e vaginali selezionati. JAMA. 1996; 275: 870-876. [PubMed]

20. Goldin BR. Benefici per la salute dei probiotici. Br J Nutr. 1998; 80: S203-S207. [PubMed]

21. Gorbach SL. Probiotici e salute gastrointestinale. Am J Gastroenterol. 2000; 95 (suppl 1): S2-S4. [PubMed]

22. Nero FT, Anderson PL, Orskov J, Orskov F, K Gaarslev, Laulund S. efficacia profilattica di lattobacilli sui viaggiatori diarrea. Med Travel. 1989; 7: 333-335.

23. Gionchetti P, Rizzello F, Venturi A, et al. batterioterapia orale come terapia di mantenimento nei pazienti con pouchitis cronica: un doppio cieco, controllato con placebo. Gastroenterologia. 2000; 119: 305-309. [PubMed]

24. Hilton E, Kolakowski P, Cantante C, Smith M. Efficacia di Lactobacillus GG come preventivo diarrea nei viaggiatori. J Med viaggio. 1997; 4: 41-43. [PubMed]

25. Rolfe RD. Il ruolo delle culture probiotici nel controllo della salute gastrointestinale. J Nutr. 2000; 130 (suppl 2S): 396S-402S. [PubMed]

27. Van Niel CW, Feudtner C, Garrison MM, Christakis DA. Lactobacillus La terapia per la diarrea infettiva acuta nei bambini: una meta-analisi. Pediatria. 2002; 109: 678-684. [PubMed]

29. Camarri E, Belvisi A, Guidoni G, Marini G, Frigerio G. Un confronto in doppio cieco di due diversi trattamenti per enterite acuta negli adulti. Chemioterapia. 1981; 27: 466-470. [PubMed]

34. Marteau P, Pochart P, Bouhnik Y, Rambaud JC. Il destino e gli effetti del transito, i microrganismi non patogeni nell’intestino umano. Mondiale Rev Nutr dieta. 1993; 74: 1-21. [PubMed]

35. Nobaek S, ML Johansson, Molin G, Ahme S, Jeppsson B. L’alterazione della microflora intestinale è associato a riduzione di gonfiore e dolore addominale nei pazienti con sindrome dell’intestino irritabile. Am J Gastroenterol. 2000; 95: 1231-1238. [PubMed]

36. Niedzielin K, H Kordecki, Birkenfeld B. Un controllato, in doppio cieco, randomizzato sull’efficacia della Lactobacillus plantarum 299v nei pazienti con sindrome dell’intestino irritabile. Eur J Gastroenterol Hepatol. 2001; 13: 1143-1147. [PubMed]

37. Kim HJ, Camilleri M, McKinzie S, et al. Uno studio randomizzato controllato di un probiotico, VSL # 3, il budello di transito ed i sintomi della sindrome dell’intestino irritabile diarrea predominante. Aliment Pharmacol Ther. 2003; 17: 895-904. [PubMed]

39. Gionchetti P, Rizzello F, Venturi A, Campieri M. probiotici nella diarrea infettiva e malattie infiammatorie croniche intestinali. J Gastroenterol Hepatol. 2000; 15: 489-493. [PubMed]

40. Fabia R, ArRajab A, Johansson ML, et al. Impairment di flora batterica colite ulcerosa umana e colite sperimentale nel ratto. Digestione. 1993; 54: 248-255. [PubMed]

41. Sartor RB. concetti attuali di eziologia e la patogenesi della colite ulcerosa e malattia di Crohn. Gastroenterol Clin North Am. 1995; 24: 475-507. [PubMed]

42. Schultz M, Sartor RB. Probiotici e malattie infiammatorie croniche intestinali. Am J Gastroenterol. 2000; 95 (suppl 1): S19-S21. [PubMed]

45. Drisko JA, Giles CK, Bischoff BJ. I probiotici in mantenimento della salute e la prevenzione delle malattie. Altern Med Rev. 2003; 8: 143-155. [PubMed]

46. ​​Malchow HA. malattia di Crohn e Escherichia coli. Un nuovo approccio nella terapia per mantenere la remissione della malattia di Crohn del colon? J Clin Gastroenterol. 1997; 25: 653-658. [PubMed]

48. Rafter JJ. Il ruolo dei batteri lattici nella prevenzione del cancro del colon. Scand J Gastroenterol. 1995; 30: 497-502. [PubMed]

49. Goldin BR, Swenson L, Dwyer J, M Sexton, Gorbach SL. Effetto della dieta e Lactobacillus acidophilus integratori sugli enzimi batterici fecali umani. J Natl Cancer Inst. 1980; 64: 255-261. [PubMed]

50. Goldin BR. microflora intestinale: metabolismo dei farmaci e sostanze cancerogene. Ann Med. 1990; 22: 43-48. [PubMed]

51. Marteau P, Pochart P, Flourie B, et al. Effetto di ingestione cronica di un prodotto lattiero-caseario fermentato contenente Lactobacillus acidophilus e Bifidobacterium bifidum sulle attività metaboliche della flora colon nell’uomo. Am J Clin Nutr. 1990; 52: 685-688. [PubMed]

52. Pedrosa MC, Golner BB, Goldin BR, Barakat S, Dallal GE, Russell RM. La sopravvivenza degli organismi yogurt contenenti e Lactobacillus gasseri (ADH) e il loro effetto sull’attività enzimatica batterica nel tratto gastrointestinale di soggetti anziani sani e hypochlorhydric. Am J Clin Nutr. 1995; 61: 353-359. [PubMed]

54. Lee YK, Salminen S. L’età dei probiotici venire. Tendenze alimentari Sci Technol. 1995; 6: 241-245.

55. Lidbeck A, Nord CE, Gustafsson JA, Rafter J. lattobacilli, attività anticancerogene e microflora intestinale umana. Eur J Cancer Prev. 1992; 1: 341-353. [PubMed]

56. Burns AJ, Rowland IR. Anti-cancerogenicità di probiotici e prebiotici. Curr Problemi Intest Microbiol. 2000; 1: 13-24. [PubMed]

57. Aso Y, Akazan H. effetto profilattico di un Lactobacillus casei preparazione sulla recidiva del tumore superficiale della vescica. Gruppo di studio BLP. Urol Int. 1992; 49: 125-129. [PubMed]

58. Aso Y, Akaza H, Kotake T, T Tsukamoto, Imai K, Naito S. effetto preventivo di una Lactobacillus casei preparazione sulla ricorrenza del carcinoma superficiale della vescica in uno studio in doppio cieco. Il Gruppo di Studio BLP. Eur Urol. 1995; 27: 104-109. [PubMed]

60. Lidbeck A, Nord CE, Rafter J, Nord CE, Gustafsson JA. Effetto di Lactobacillus acidophilus integratori sul escrezione mutageno nelle feci e nelle urine negli esseri umani. Microbiol Ecol Salute Dis. 1992; 5: 59-67.

61. Goldin BR, Gualtieri LJ, Moore RP. L’effetto di Lactobacillus GG sulla iniziazione e promozione dei tumori intestinali DMH-indotta nel ratto. Nutr Cancer. 1996; 25: 197-204. [PubMed]

62. Wollowski io, Rechkemmer G, Pool-Zobel BL. ruolo protettivo dei probiotici e prebiotici in cancro del colon. Am J Clin Nutr. 2001; 73 (suppl 2): ​​451S-455S. [PubMed]

63. Hirayama K, Rafter J. Il ruolo dei batteri probiotici nella prevenzione del cancro. I microbi infettare. 2000; 2: 681-686. [PubMed]

64. Vanderhoof JA. Probiotici: direzioni future. Am J Clin Nutr. 2001; 73: 1152S-1155S. [PubMed]

65. Biffi A, D Coradini, Larsen R, Riva L, effetto Di Fronzo G. antiproliferativa di latte fermentato sulla crescita di una linea di cellule di cancro al seno umano. Nutr Cancer. 1997; 28: 93-99. [PubMed]

66. Goldin BR, Gorbach SL. L’effetto di latte e di alimentazione lactobacillus sull’attività enzimatica batterica intestinale umana. Am J Clin Nutr. 1984; 39: 756-761. [PubMed]

67. Modler GW, McKellar RC, Yaguchi M. bifidobatteri e fattori bifidogeno. Può Inst cibo Sci Technol J. 1990; 23: 29-41.

68. Biasco G, Paganelli GM, Brandi G, et al. Effetto di Lactobacillus acidophilus e Bifidobacterium bifidum sulla cinetica delle cellule del retto e del pH fecale. Ital J Gastroenterol. 1991; 23: 142. [PubMed]

69. Erickson KL, Hubbard NE. Probiotici immuno-modulazione nella salute e nella malattia. J Nutr. 2000; 130 (suppl 2S): 403S-409S. [PubMed]

70. Perdigon G, Alvarez S, l’attività Pesce de Ruiz Holgado A. immunoadiuvante di orale Lactobacillus casei. influenza di dosaggio sulla risposta immunitaria secretoria e capacità protettiva nelle infezioni intestinali. J Res lattiero-caseari. 1991; 58: 485-496. [PubMed]

72. De Simone C, Vesely R, Bianchi-Salvadori B, Jirillo E. Il ruolo dei probiotici nella modulazione del sistema immunitario nell’uomo e negli animali. Int J Immunother. 1993; 9: 23-28.

73. Kolars JC, Levitt MD, Aouji M, Savaiano SA. Yogurt: una fonte autodigesting di lattosio. N Engl J Med. 1984; 310: 1-3. [PubMed]

74. Savaiano DA, AbouElAnouar A, Smith DE, Levitt MD. malassorbimento di lattosio da yogurt, yogurt pastorizzato, latte acidophilus dolce, e il latte colta in individui lattasi-deficiente. Am J Clin Nutr. 1984; 40: 1219-1223. [PubMed]

76. Dewit O, Boudraa G, M Touhami, Desjeux JF. caratteristiche del test di idrogeno respiro e sgabelli dopo l’ingestione di latte e yogurt in bambini malnutriti con diarrea cronica e deficit di lattasi. J Trop Pediatr. 1987; 33: 177-180. [PubMed]

77. Lerebours E, NDjitoyap Ndam C, Lavoine A, Hellot MF, Antoine JM, Colin R. yogurt e fermentati-poi-pastorizzato latte: effetti di breve termine e l’ingestione a lungo termine sulla assorbimento del lattosio e di mucosa attività lattasi in lactase- soggetti carenti. Am J Clin Nutr. 1989; 49: 823-827. [PubMed]

79. Martini MC, Lerebours CE, Lin WJ, et al. Ceppi e specie di batteri lattici in latti fermentati (yogurt): effetto sulla in vivo lattosio digestione. Am J Clin Nutr. 1991; 54: 1041-1046. [PubMed]

81. Rao MV, Dutta SM. Purificazione e proprietà di B-galattosidasi da Streptococcus thermophilus. J cibo Sci. 1981; 46: 1419-1423.

82. Alverez Problemi W. di mantenere la nutrizione nella persona altamente sensibile cibo. Am J Digest Dis. 1939; 5: 801-803.

85. Roth A, Worth RM, Lichton IJ. Utilizzare di poi nella prevenzione delle malattie allergiche nei bambini potenzialmente allergiche. Ann Allergy. 1967; 25: 501-506. [PubMed]

86. Kalliomäki M, S Salminen, Poussa T, Arvilommi H, Isolauri E. probiotici e la prevenzione della malattia atopica: 4 anni di follow-up di uno studio randomizzato controllato con placebo. Lancetta. 2003; 361: 1869-1871. [PubMed]

87. Majamaa H, Isolauri E. I probiotici: un nuovo approccio nella gestione delle allergie alimentari. J Allergy Clin Immunol. 1997; 99: 179-185. [PubMed]

89. Lin SY, Ayres JW, Winkler W, Jr, Sandine WE. effetti Lactobacillus sul colesterolo: in vitro e in vivo i risultati. J Sci Dairy. 1989; 72: 2885-2899. [PubMed]

91. Agerbaek M, Gerdes LU, effetto Richelsen B. Hypocholesterolaemic di un nuovo prodotto di latte fermentato in uomini di mezza età in buona salute. Eur J Clin Nutr. 1995; 49: 346-352. [PubMed]

93. Sanders ME. Considerazioni per l’uso di batteri probiotici di modulare la salute umana. J Nutr. 2000; 130 (suppl 2S): 384S-390S. [PubMed]

94. Pereira DI, Gibson GR. Effetti del consumo di probiotici e prebiotici sui livelli di lipidi sierici negli esseri umani. Crit Rev Biochem Mol Biol. 2002; 37: 259-281. [PubMed]

95. Taranto MP, Medici M, Perdigon G, et al. Effetto di Lactobacillus reuteri sulla prevenzione della ipercolesterolemia in topi. J Sci Dairy. 2000; 83: 401-403. [PubMed]

97. Solga SF. I probiotici possono trattare encefalopatia epatica. Med ipotesi. 2003; 61: 307-313. [PubMed]

98. Li Z, Yang S, Lin H, et al. Probiotici e anticorpi anti TNF inibiscono l’attività infiammatoria e migliorare la steatosi epatica non alcolica. Hepatology. 2003; 37: 343-350. [PubMed]

99. Cruchet S, Obregon MC, Salazar G, Diaz E, Gotteland M. Effetto della ingestione di un prodotto alimentare contenente Lactobacillus johnsonii La 1 su Helicobacter pylori colonizzazione nei bambini. Nutrizione. 2003; 19: 716-721. [PubMed]

100. Hamilton-Miller JM. Il ruolo dei probiotici nel trattamento e nella prevenzione di Helicobacter pylori infezione. Int J Agents Antimicrob. 2003; 22: 360-366. [PubMed]

101. Sullivan A, Nord CE. Il luogo di probiotici nelle infezioni intestinali umane. Int J Agents Antimicrob. 2002; 20: 313-319. [PubMed]

102. Sakamoto I, Igarashi M, Kimura K, Takagi A, Miwa T, effetto Koga Y. soppressiva di Lactobacillus gasseri OLL 2716 (LG21) su Helicobacter pylori infezione nell’uomo. J Antimicrob Chemother. 2001; 47: 709-710. [PubMed]

104. Shalev E, Battino S, Weiner E, Colodner R, Keness Y. L’ingestione di yogurt contenente Lactobacillus acidophilus a fronte di yogurt pastorizzato come profilassi per ricorrenti vaginite da Candida e vaginosi batterica. Arch Fam Med. 1996; 5: 593-596. [PubMed]

106. Hilton E, Isenberg HD, Alperstein P, Francia K, Borenstein MT. L’ingestione di yogurt contenente Lactobacillus acidophilus come profilassi per Candida vaginite. Ann Intern Med. 1992; 116: 353-357. [PubMed]

108. Hallen A, Jarstrand C, Pahlson C. Trattamento di vaginosi batterica con lattobacilli. Sex Trasm Dis. 1992; 19: 146-148. [PubMed]

109. Barbes C, Boris S. potenziale ruolo dei lattobacilli come agenti profilattici contro gli agenti patogeni genitali. AIDS STDS cura del paziente. 1999; 13: 747-751. [PubMed]

110. Ocana V, Nader-Macias ME. adesione di Lactobacillus ceppi vaginali con proprietà probiotiche per vaginale cellule epiteliali. Biocell. 2001; 25: 265-273. [PubMed]

111. Takano T. latte peptidi derivati ​​e la riduzione dell’ipertensione. Int Dairy J. 1998; 8: 375-381.

112. Nakamura Y, Yamamoto N, Sakai K, effetto Takano T. antiipertensivo di latte acido e peptidi isolati da esso che sono inibitori di angiotensina I-enzima di conversione. J Sci Dairy. 1995; 78: 1253-1257. [PubMed]

113. Nakamura Y, Masuda O, Takano T. Diminuzione di angiotensina tessuto I-conversione attività enzimatica su somministrazione di latte acido in ratti spontaneamente ipertesi. Biosci Biotechnol Biochem. 1996; 60: 488-489. [PubMed]

114. Hata Y, Yamamoto M, Ohni M, Nakajima K, Nakamura Y, Takano T. Uno studio controllato con placebo l’effetto di latte acido sulla pressione sanguigna nei soggetti ipertesi. Am J Clin Nutr. 1996; 64: 767-771. [PubMed]

115. Sawada H, Furushiro M, Hirai K, Motoike M, Watanabe T, Yokokura T. Purificazione e caratterizzazione di un composto anti-ipertensivo da Lactobacillus casei. Agric Biol Chem. 1990; 54: 3.211-3.219. [PubMed]

118. Nanji AA, Khettry U, Sadrzadeh SM. Lactobacillus alimentazione riduce endotossiemia e la gravità di epatica alcolica sperimentale (malattia) Proc Soc Exp Biol Med. 1994; 205: 243-247. [PubMed]

Related posts

  • Nutrizione Diva Probiotici e …

    D. Può commentare la recente notizia che i probiotici possono aiutare le donne a perdere peso? Non sto attivamente cercando di perdere peso, ma ho periodi in cui il lavoro è schiacciante e non ottenere molto …

  • Benefici Probiotici, Alimenti e …

    I probiotici Vantaggi P robiotics la chiave non solo per una migliore salute e un sistema immunitario più forte, ma anche per la guarigione problemi digestivi, malattie della salute mentale e disturbi neurologici ….

  • Probiotici, prebiotici, yogurt …

    La guida delle principali fonti ai probiotici, prebiotici, yogurt, acidophilus, Lactobacillus, kefir e Altre fonti di batteri amichevoli ed Organismi di lievito. Come il più grande risorsa indipendente di …

  • Probiotici Pusher – cura te stesso, probiotico kefir latte.

    Sono un po ‘un pusher probiotici, lol. kefir commerciale ha un numero significativamente inferiore microbials vantaggioso rispetto kefir fatto in casa e molto più zucchero. Fare il latte kefir è così semplice e poco costoso troppo ….

  • Probiotici benefici per la salute e …

    Abbiamo tutti sentito parlare dei benefici dei probiotici per ristabilire e mantenere l’integrità intestinale e la salute ottimale. Qual è lo scopo di probiotici, che li e per quanto dovrebbe consumare …

  • I probiotici per la prevenzione delle recidive di …

    Astratti Parole chiave Introduzione va detto che i nomi di alcuni ceppi di lattobacilli sono cambiate di recente. Lactobacillus acidophilus RC-14 e Lactobacillus fermentum RC-14 …