trattamento Polmonite per anziani …

trattamento Polmonite per anziani ...

  1. Ann R. Falsey ⇓ e
  2. Edward E. Walsh
  1. 1 Dipartimento di Medicina presso Rochester General Hospital, Rochester, New York
  2. 2 Dipartimento di Medicina, Università di Rochester Scuola di Medicina e Odontoiatria, Rochester, New York
  1. Ristampe o corrispondenza: Dr. Ann R. Falsey, Malattie contagiose Unità, Rochester General Hospital, 1425 Portland Ave. Rochester, NY 14621 (ann.falsey@viahealth.org).

Astratto

I virus rappresentano una parte sostanziale delle malattie respiratorie, compresa la polmonite, nella popolazione anziana. Attualmente, il virus dell’influenza A H3N2 e il virus respiratorio sinciziale sono gli agenti patogeni virali più comunemente identificati in adulti più anziani con polmonite virale. Come i test diagnostici come trascrizione inversa reazione a catena della polimerasi diventano più ampiamente utilizzati, l’importanza relativa di virus aggiuntivi (come parainfluenza, rinovirus, coronavirus, e metapneumovirus umano) probabilmente aumenterà. virus dell’influenza deve essere considerata come causa di polmonite durante i mesi invernali, in particolare durante i periodi di attività di picco. I pazienti con febbre alta qualità, mialgie, tosse e dovrebbe suscitare il massimo sospetto. Respiratorio sinciziale polmonite da virus dovrebbe essere sospettata durante l’inverno in pazienti con rinite, dispnea, febbre bassa, e infiltrati chiazze, soprattutto se negativo per l’influenza sui test rapidi. Perché caratteristiche cliniche e periodi di attività per molti virus si sovrappongono, conferma di laboratorio di influenza è raccomandata per i casi di pazienti gravemente malati o istituzionalizzati.

Diagnosi e trattamento di adulti più anziani con polmonite. RSV, virus respiratorio sinciziale; ±, con o senza; +, Positivo, -, negativo.

I fattori che contribuiscono alle infezioni respiratorie gravi associate con l’invecchiamento.

Studi di polmonite acquisita in comunità (CAP) negli adulti, indicano una eziologia virale in 1% -23% dei casi, con il virus influenzale è il virus più comune [4]. Anche se distinguendo virale da polmonite batterica è difficile per motivi clinici, ci sono utili epidemiologica e indizi clinici per avvisare i medici alla possibilità di polmonite virale.

Epidemiologia e Caratteristiche cliniche

Caratteristiche dei virus respiratori comuni.

Le manifestazioni cliniche di influenza nelle persone anziane possono differire da quelli dell’influenza “classica” (vale a dire febbre improvvisa, mialgie, e mal di testa) visto in adulti più giovani, con le persone anziane con una minore frequenza di sintomi del tratto respiratorio superiore. Tra i pazienti ambulatoriali anziani, tosse, febbre e insorgenza acuta della malattia aveva solo un valore predittivo positivo del 30%, in contrasto con un valore predittivo positivo del 78% per i giovani adulti [7]. In uno studio su adulti più anziani ricoverati in ospedale con l’influenza documentata, tosse era quasi universale, e febbre (temperatura, gt; 38 ° C) è stata osservata nel 70% [8]. Febbre e alterazione dello stato mentale possono essere gli unici segni di polmonite influenzale nelle persone anziane con deficit cognitivo. disturbi gastrointestinali, febbre, mialgie e aiutare a distinguere l’influenza di altri virus respiratori inverno, come ad esempio il virus respiratorio sinciziale (RSV) (tabella 3).

Le caratteristiche cliniche di influenza e infezioni respiratorie da virus sinciziale (RSV).

RSV . RSV è la seconda causa più comunemente identificato di polmonite virale nelle persone anziane. In primo luogo isolato nel 1956 da uno scimpanzè con un raffreddore, è stato successivamente dimostrato di essere la principale causa di infezioni delle basse vie respiratorie nei bambini piccoli. RSV è un virus a RNA appartenente alla famiglia Paramyxoviridae, e causa la formazione di sincizi caratteristica in coltura cellulare. Due grandi gruppi antigenici di RSV (A e B) causano epidemie annuali invernali di malattie respiratorie nei climi temperati [11]. A differenza di virus dell’influenza, RSV non subisce grandi cambiamenti antigenici periodiche, e tuttavia, l’immunità è incompleta. Reinfezione nei giovani adulti di solito produce malattia lieve; tuttavia, la probabilità di malattia e polmonite gravi aumenta con l’avanzare dell’età.

RSV la polmonite è stata descritta in adulti più anziani nel 1960. Tuttavia, non è stato apprezzato come un agente patogeno significativo fino a focolai di infezione in case di cura sono stati segnalati nel 1980 [12]. Tempi di polmonite e morte variava dal 5% al ​​55% e 0% al 53%, rispettivamente. In composito, questi studi indicano che ~ 10% dei residenti in casa di cura a sviluppare infezione da VRS ogni anno, di cui il 10% sviluppa una polmonite.

infezione da RSV è un problema anche tra le persone anziane che vivono in comunità. Gli investigatori presso i Centri per il controllo e la prevenzione delle malattie legate dati di sorveglianza virali con le banche dati nazionali e di morte stimato che i conti infezione da RSV per ~10,000 morti tra le persone anziane ogni anno [13]. In uno studio su 1200 adulti con CAP, RSV (4,4% dei casi) è stato il terzo più patogeno comunemente identificata, rispetto ai S. pneumoniae (6,2% dei casi), i virus influenzali A e B (5,4% dei casi), e Mycoplasma polmonite (4,1%) [14]. Abbiamo scoperto che, nel corso di ogni stagione, infezione da RSV si è verificata nel 3% -7% del prospetticamente monitorato persone anziane sane e nel 4% -10% degli adulti ad alto rischio; la polmonite si è verificato nel 2% -7% delle persone infette [10]. Inoltre, l’infezione da RSV ha rappresentato il 11% delle diagnosi di dimissione invernali per la polmonite.

Le manifestazioni cliniche della RSV polmonite sono difficili da distinguere da quelli di altre polmoniti virali o batteriche. Dispnea e tosse sono comuni (60% -80% dei casi), ma non sono unici per infezione da VRS. La tipica malattia RSV inizia con congestione nasale, che progredisce gradualmente a affanno e difficoltà di respirazione. Rispetto con l’influenza, infezione da VRS è più spesso associata con rinorrea, espettorazione, e respiro affannoso, mentre la febbre e disturbi gastrointestinali sono più comuni con l’influenza (tabella 3) [14. 15].

Le radiografie del torace mostrano tipicamente a chiazze infiltrati alveolari bilaterali e cambiamenti interstiziali. Nei casi di cultura-provata di RSV polmonite, infiltrati tendono ad essere piccole e mal definito, anche se il consolidamento è stato descritto [14]. Il settanta per cento dei pazienti con polmonite da RSV hanno una conta leucocitaria normale, rispetto al 55% dei pazienti con polmonite atipica e il 40% di quelli con polmonite batterica. Undici per cento al 30% dei pazienti con infezione da RSV può avere evidenza di infezione virale-batterica mista.

Le caratteristiche cliniche di hMPV polmonite in adulti più anziani non sembrano essere distintivo da quelli della malattia a causa di altri virus respiratori inverno. infezione da hMPV può essere un po ‘meno grave di infezione da VRS e l’influenza, con i tassi più bassi di ventilazione meccanica e di morte osservato in uno studio [17].

rinovirus . Rinovirus, la causa più frequente del raffreddore comune, circolare per tutto l’anno, ma i picchi di attività in autunno e in primavera. Le infezioni sono comuni tra le persone di tutte le età, compresi gli anziani, e rappresentano il ~25% -50% malattie respiratorie tra gli individui anziani residenti in comunità [29]. Focolai sono stati documentati in strutture di assistenza a lungo termine e centri per anziani di guardia [30. 31]. congestione Prominent nasale, tosse e sintomi costituzionali caratterizzano malattie. Il ruolo del rinovirus in polmonite rimane alquanto controversa. Poiché la replica è limitato a temperatura corporea, rinovirus sono stati licenziati una volta come causa di polmonite. Recenti evidenze indicano che rinovirus possono essere recuperati da basse vie aeree dopo il challenge sperimentale, e casi di polmonite sono stati descritti nei bambini molto piccoli e pazienti gravemente immunocompromessi [32]. studi completi di adulti più anziani con CAP utilizzando le nuove tecniche molecolari sensibili, devono ancora essere eseguite.

Diagnosi

metodi diagnostici virali includono cultura, rilevazione dell’antigene rapida, RT-PCR, e test sierologico, con disponibilità e sensibilità variabile sulla base del virus specifico. secrezioni respiratorie appropriate per il test includono tampone nasale o lavare i campioni, campioni di espettorato, e campioni di liquido di lavaggio broncoalveolare. campioni di lavaggio nasale, il campione preferito per i bambini, sono difficili da ottenere nelle persone anziane fragili o con deterioramento cognitivo. Anche se sono un po ‘meno sensibile di lavaggi, tamponi nasali sono alternative accettabili.

test antigene Rapid è disponibile in commercio per i virus dell’influenza A e B e RSV, offre risultati immediati, e (in alcuni casi) può essere eseguita al punto di cura. Per la diagnosi di influenza negli adulti, questi test offrono una sensibilità del 50% -60% e una specificità del ⩾90%. Molte istituzioni schermo pazienti con test rapidi e di eseguire solo la cultura se test rapido è negativo. Questo consente una rapida identificazione di molti pazienti senza sacrificare la sensibilità della cultura. Dato il tasso di risultati falsi negativi per test rapidi, i pazienti per i quali l’influenza è altamente sospetta durante le epidemie dovrebbero essere isolate e trattate con farmaci antivirali, se del caso, in attesa di risultati della coltura [5]. Test rapidi antigene RSV sono utili nei bambini che hanno versato alti titoli di virus, ma i risultati sono deludenti negli adulti. Rispetto ai test sierologici e RT-PCR, la sensibilità del test disponibili in commercio è basso (0% -20%).

RT-PCR è molto sensibile e specifico per la diagnosi di tutti i virus respiratori comuni ed è stato fondamentale nella definizione di malattia degli adulti per RSV, hMPV, rinovirus, e coronavirus. Anche se rapida, questi test sono costosi e non ampiamente disponibile al di fuori dei principali centri medici. Tuttavia, un multiplex RT-PCR (Hexaplex; Prodes) è disponibile in commercio per la diagnosi di infezione a causa di molteplici virus respiratori comuni.

Trattamento

caratteristiche somministrazione di farmaci antivirali contro l’influenza e gli effetti avversi associati.

Prevenzione

Trasmissione dell’influenza si può verificare attraverso piccole particelle di aerosol, e, quindi, l’isolamento respiratorio dei pazienti con influenza accertata o sospetta durante i periodi di elevata attività influenzale è appropriato. Il lavaggio delle mani è molto importante, soprattutto per i pazienti che ricevono amantadina o rimantadina, per prevenire la diffusione nosocomiale del virus resistente ai farmaci. Le altre principali virus respiratori si diffondono tramite fomiti e grandi gocce di particelle; Pertanto, non è richiesto l’isolamento respiratorio.

In sintesi, i virus rappresentano una parte sostanziale dei casi di malattie respiratorie e polmonite nella popolazione anziana. Come test diagnostici continuano a migliorare, nuovi agenti e l’importanza relativa di agenti noti possono cambiare. Attualmente, il virus dell’influenza A H3N2 e RSV sono gli agenti patogeni virali più-comunemente identificati in adulti più anziani con polmonite virale. Poiché le caratteristiche cliniche e periodi di picco di attività si sovrappongono durante i mesi invernali, conferma di laboratorio di influenza è raccomandata per i pazienti gravemente malati o istituzionalizzati.

Ringraziamenti

Potenziali conflitti di interesse . A.R.F. e E.E.W. conflitti.

  • Ricevuto 12 settembre 2005.
  • Accettato 19 ottobre 2005.
  • © 2006 dai Infectious Diseases Society of America

Related posts

  • La polmonite negli anziani – Segni …

    La polmonite è una grave infezione che è abbastanza comune tra gli adulti più anziani. La polmonite uccide il 5 per cento di tutti gli adulti che sono infettati, e gli anziani sono ad un rischio particolarmente elevato di sviluppare un …

  • trattamento medico Polmonite

    Concetti generali 1. respiratorio superiore Infezioni: raffreddore comune, sinusiti, faringiti, Epiglottite e laringotracheite Agents comuni di infezioni respiratorie. Manifestazioni cliniche ….

  • La polmonite negli anziani – Cunha …

    Autore corrispondente e ristampe richieste: B. A. Cunha, Divisione Malattie Infettive, Ospedale Winthrop-University, Mineola, NY 11501, USA Tel: +1 516 663 2505 Fax: +1 516 663 2753 astratta …

  • La polmonite nella prognosi anziani …

    Mark Loeb Dipartimenti di Patologia e Medicina Molecolare ed Epidemiologia Clinica e Biostatistica, McMaster University, Hamilton, Ontario, Canada Dr. Mark Loeb, Henderson Hospital, 711 …

  • La polmonite negli anziani, sintomi di polmonite negli anziani.

    Micro-aspirazione è comune negli anziani e probabilmente contribuisce alla patofisiologia polmonite polmonite acquisita in comunità (CAP) – approccio semplice Not in ospedale o casa di cura all’interno di …

  • I segni di polmonite in anziani …

    La polmonite è una malattia grave che minaccia soprattutto i bambini, gli anziani e le persone con una malattia cronica polmonare ostruttiva. Alcuni 200 000 a 300 000 canadesi sviluppare polmonite ogni …